mercato immobiliare

“Se l’edilizia riprende a correre, si porta con sé tutto il resto dell’economia. Lo abbiamo detto tante volte, e per fortuna è quello che sta succedendo”. Franco Repetto, past president e responsabile comunicazione provinciale della Fiaip (Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali), e presidente di Appc, l’Associazione dei Piccoli Proprietari di Case, vacanze anche quest’anno ne ha fatte pochissime: è già pienamente operativo nella sua agenzia di via Gramsci ad Alessandria, e ci aiuta a fare il punto della situazione non solo sul settore delle compravendite e locazioni immobiliari, ma sullo ‘stato di salute’ dell’economia alessandrina, anche nella sua veste di consigliere di amministrazione della nuova Camera di Commercio di Alessandria e Asti.

“Un anno fa, proprio nell’intervista al suo giornale, fui buon profeta, si ricorda? Anzi il 2021, pur in attesa dei dati ufficiali che, come Osservatorio Fiaip, stiamo elaborando e presenteremo a febbraio (sempre in collaborazione con Ance Alessandria Collegio Costruttori) hanno visto una crescita del comparto dell’intermediazione immobiliare anche maggiore del previsto. Sul 2022, pur con la prudenza che lo scenario sanitario impone, ci sono tutti gli elementi per essere ottimisti: i diversi bonus di Stato per la riqualificazione e ristrutturazione degli immobili (il famoso 110%, ma non solo quello) hanno dato già quest’anno una bella spinta al Pil, e nel 2022 dovrebbero rappresentare un vòlano davvero importante”.

Si fa sul serio, insomma, e gli intermediari immobiliari sono pronti, e ad Alessandria e Asti continuano nel loro percorso di investimento su specializzazione e professionalizzazione, con gli ulteriori passi in avanti del progetto Clara Condicio per continuare sempre più a legittimare il nostro ruolo di professionisti della mediazione, identificati come parti terze ed equidistanti per la migliore trasparenza possibile.

Continua a leggere